Gli eventi

RASSEGNA ORGANISTICA

spettacolo

SOCIETÀ AQUILANA DEI CONCERTI

Monastero S. Amico - il 20/07/2017 ore 21:30

Rassegna Organistica
in collaborazione con Istituto dell’Organo Storico Italiano

Armando carideo organo
sull’Organo Storico di Luca Neri (metà del sec. XVII)



Fondatore dell’Istituto dell’Organo Storico Italiano Armando Carideo da tantissimi anni collabora con la Barattelli, fin dagli anni ’80 quando iniziarono i lavori di restauro e conservazione, da parte della Soprintendenza competente, dell’immenso patrimonio degli organi storici presenti nella città dell’Aquila e nel  territorio. Il sisma del 2009 hanno messo a dura prova anche questo patrimonio artistico che pian piano sta tornando a rivivere insieme alle Chiese e ai Monasteri che li ospitano. Lo scorso anno nell’ambito de I Cantieri dell’Immaginario fu realizzato il primo concerto sullo strumento sito nel Monastero Agostiniano di Sant’Amico nei pressi della Fontana Luminosa. Carideo in questa occasione racconterà la storia dell’organo attribuito a Luca Neri (metà del XVII secolo) e farà ascoltare alcuni brani che mettono in evidenza la ricchezza timbrica dello strumento con musiche di autori quali: V. Pellegrini, G. M. Trabaci, G. Frescobaldi, J. J. Froberger, B. Pasquini e J. Pachelbel.

Biografia

Armando Carideo
Nato a Torremaggiore (FG) nel 1944, ha studiato pianoforte, organo e composizione con il M° Antonio Demonte, organista del Duomo di Torino; in seguito si è specializzato in paleografia musicale presso l’Istituto di Paleografia Musicale di Roma.

All’attività concertistica affianca quella di musicologo e organologo, pubblicando saggi di musicologia e di storia organaria. L’assidua ricerca in biblioteche italiane ed europee ha fruttato la riscoperta di importanti fonti musicali pubblicate in edizione critica presso l’Editrice Ut Orpheus di Bologna. Dall’anno 2000 ha assunto la direzione della collana di fonti per tastiera dell’Istituto dell’Organo Storico Italiano.

Ha registrato il suo primo CD (1998) con musiche di F. Feroci per la casa discografica ESPERIA.

Collabora con le Soprintendenze di Lazio e Abruzzo come esperto per la catalogazione e il restauro degli organi storici. Dal 1996 al 2000 è stato organista titolare dell’organo Feliciano FEDELI (1726) nella Basilica di S. Bernardino in L’Aquila. Attualmente è organista all’organo di Filippo Testa (1701) nella Basilica di S. Maria in Trastevere (Roma).

Dove si svolge