Gli eventi

VOX POPULI

spettacolo

ASSOCIAZIONE I SOLISTI AQUILANI

Parco del Castello - il 31/07/2016 ore 21:00

I Solisti Aquilani & Nuova Compagnia di Canto Popolare
Musiche della tradizione popolare napoletana
Fausta Vetere, Gianni Lamagna, Corrado Sfogli, Pasquale Ziccardi, Carmine Bruno, Marino Sorrentino, Michele Signore


Solo parole
Madonna nun è cchiù
Si li ffemmene
Tarantella del gargano
Voccuccia de ‘no pierzeco
Vurria addeventare
Madonna tu mi fai
Canzone mora
Danza d’Oriente
Ianni dell’uorto
‘A vita è ‘na taranta  
Sotto il velo del cielo
Quanno fernesce ‘a guerra
Tarantella
Chi è devoto
Senza cielo

Omaggio a Napoli, alla sua musica, alle sue tradizioni con I Solisti Aquilani e la Nuova Compagnia di Canto Popolare, da sempre la più prestigiosa formazione italiana di musica etnica del Mediterraneo. Un lavoro che nasce da un’accurata ricerca delle radici mediterranee, riscoperte e rielaborate in una ricerca attenta dei suoni più belli e originali di tammurriate, pizziche e villanelle del Sud d’Italia. Col passare degli anni la Nuova Compagnia di Canto Popolare, grazie anche all’originalità dei suoi arrangiamenti, crea un suo vero e proprio stile rielaborando brani della tradizione, ma anche componendo pezzi originali alla maniera popolaresca in un lavoro di attualizzazione della tradizione che lascia intatte sonorità e rigore nelle esecuzioni.

(in caso di maltempo Auditorium del Parco)


Dove si svolge

Parco del Castello

Tutti gli spettacoli che si svolgono a Parco del Castello

Il parco del Castello e’ la zona verde che cinge il Forte Spagnolo. Un enorme parco alberato, autentico polmone verde cittadino.
Un parco realizzato attorno al castello cinquecentesco, la fortezza dell’Aquila che venne costruita nel corso di un grandioso progetto di rafforzamento militare del territorio avvenuto durante la dominazione spagnola in Italia meridionale nella prima meta’ del cinquecento.
Mai usato per scopi bellici, fu usato nel seicento come residenza del governatore spagnolo e poi come alloggio per i soldati francesi nell’ottocento e per i tedeschi nell’ultima guerra mondiale. Nel 1951 fu restaurato ad opera della Soprintendenza ai monumenti e gallerie d’Abruzzo e Molise. E’ sede del museo nazionale d’Abruzzo.
Danneggiato dal terremoto, non e’ ancora agibile.
All’interno del parco del Castello, entrando dalla Fontana Luminosa, dopo il sisma e’ stato costruito un Auditorium progettato dall’architetto Renzo Piano su idea di Claudio Abbado e finanziato dalla provincia autonoma di Trento. Questo per restituire alla citta’ uno spazio culturale a disposizione delle molteplici attività che si realizzano in citta’.