Gli eventi

PEPPE SERVILLO IN "PRESENTIMENTO"


spettacolo

SOCIETÀ AQUILANA DEI CONCERTI

Parco del Castello - il 26/07/2016 ore 21:00

voce Peppe Servillo 
Solis String Quartet
Special Guest Maldestro


A distanza di tre anni dall'uscita di “Spassiunatamente” che aveva visto per la prima volta il cantante Peppe Servillo con i Solis String Quartet affrontare celebri capolavori della canzone classica napoletana, ecco: “Presentimento”, che può essere considerato a tutti gli effetti la naturale prosecuzione di un progetto che non smette di spaziare all'interno di un immenso panorama musicale senza cercare di circoscriverlo ad un periodo o ad un autore. Insieme ai musicisti Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio (violini), Gerardo Morrone (viola), Antonio Di Francia (violoncello e chitarra) che costituiscono il Solis String Quartet, Peppe Servillo con il suo particolare timbro vocale attraversa moltissimi autori, da Gil a Viviani, da E.A. Mario a Cioffi/Pisano, con brani come Scalinatella, Mmiez'o grano, M'aggia curà. L’evento avrà un inizio speciale con la partecipazione di Maldestro, nome d’arte di Antonio Prestieri, il trentenne cantautore napoletano che sta riscuotendo prestigiosi premi e grande successo. Le canzoni si inseguono e si incastrano con sapiente maestria, regalando uno spettacolo completo che tocca musica, teatro e… cuore!

(in caso di maltempo Auditorium del Parco)


Dove si svolge

Parco del Castello

Tutti gli spettacoli che si svolgono a Parco del Castello

Il parco del Castello e’ la zona verde che cinge il Forte Spagnolo. Un enorme parco alberato, autentico polmone verde cittadino.
Un parco realizzato attorno al castello cinquecentesco, la fortezza dell’Aquila che venne costruita nel corso di un grandioso progetto di rafforzamento militare del territorio avvenuto durante la dominazione spagnola in Italia meridionale nella prima meta’ del cinquecento.
Mai usato per scopi bellici, fu usato nel seicento come residenza del governatore spagnolo e poi come alloggio per i soldati francesi nell’ottocento e per i tedeschi nell’ultima guerra mondiale. Nel 1951 fu restaurato ad opera della Soprintendenza ai monumenti e gallerie d’Abruzzo e Molise. E’ sede del museo nazionale d’Abruzzo.
Danneggiato dal terremoto, non e’ ancora agibile.
All’interno del parco del Castello, entrando dalla Fontana Luminosa, dopo il sisma e’ stato costruito un Auditorium progettato dall’architetto Renzo Piano su idea di Claudio Abbado e finanziato dalla provincia autonoma di Trento. Questo per restituire alla citta’ uno spazio culturale a disposizione delle molteplici attività che si realizzano in citta’.