Gli eventi

WATER

spettacolo

Gruppo e-Motion

Auditorium del Parco - il 09/08/2015 ore 21:30

Premio Vignale danza 2010

Francesca La Cava, regia, coreografia e costumi
Angelo Valori, musica originale
Musica AA.VV.
Luisa Memmola, assistente alla coreografia
Stefano Pirandello, disegno luci
Alessandro Petrini, video-art
danzatori e studenti partecipanti al laboratorio di danza del Gruppo e-Motion: Alessia De Carolis, Simonetta D’Intino, Paolo Manno, Jessica Mariannantoni, Sara Futura Mariotti, Valentina Mariotti, Annalisa Martellucci, Chiara Maurizi, Martina Orlando, Carolina Perfetti, Nicoletta Ragone, Michela Tempesta, Claudia Zara
e con la partecipazione di Luisa Memmola e Angela Valeria Russo
Enrico della Valle, foto di scena


con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Abruzzo e del Comune dell’Aquila. Si ringrazia per la collaborazione Art Nouveau (AQ), Dance Academy (AQ), Zero Gravity (AQ), Centro Fantasie Dance Accademy (PE)

“Perché nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi. E qualcuno un padre, un amore, qualcuno capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume immaginarlo, inventarlo e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio … Una strada da qui al mare”. Alessandro Baricco

Water parla di acqua come fonte di vita, di piacere, di forza e paura, di ricerca e di speranza.

Water è un viaggio di corpi danzanti, accompagnati da musica e parole, attraverso il significato e l’importanza dell’acqua nella nostra vita. L’acqua come bisogno, piacere, quotidianità, forza e speranza. Bisogno perché nessuno può farne a meno. Piacere perché il suo contatto dà godimento.

Quotidianità perché è in ogni giorno della nostra vita. Forza perché può creare e distruggere. E speranza che questo meraviglioso dono della natura rimanga di tutti e che mai sia causa di folli conflitti.

Il Gruppo E- Motion propone anche dei LABORATORI DANZA, dal 3 al 9 agosto 2015 Auditorium del Parco dalle ore 10,00 alle ore 18,00.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno sarà possibile esprimere con il corpo la propria creatività grazie ai Laboratori organizzati dal Gruppo e-motion. Parteciperanno all’evento giovani danzatori professionisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni, e giovanissimi studenti di danza abruzzesi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, selezionati attraverso audizione il 31 maggio 2015.

Il laboratorio è finalizzato alla messa in scena della produzione "Water" con la regia e coreografia di Francesca La Cava e sarà presentato al pubblico il 9 agosto 2015.

Dove si svolge

Auditorium del Parco

Tutti gli spettacoli che si svolgono a Auditorium del Parco

L'Auditorium del Parco, anche noto come Auditorium del Castello in virtù della sua collocazione, è un complesso ad uso musicale e teatrale situato all'Aquila, all'interno del parco del Forte spagnolo. Nato da un'idea di Claudio Abbado e progettato dall'architetto Renzo Piano, è stato realizzato grazie al contributo della provincia autonoma di Trento in segno di solidarietà dopo le distruzioni del terremoto del 2009.

Il progetto nasce nel 2009 in seguito alle distruzioni del sisma del 6 aprile, in virtù della volontà di Renzo Piano di contribuire alla ricostruzione dell'Aquila ed evitare l'allontanamento dei cittadini dal suo centro storico. L'architetto ha dichiarato che, inizialmente, il suo intervento si sarebbe dovuto concentrare sui temi del recupero e del restauro dell'edificato esistente ma non vi erano in quel momento le condizioni per attuare un progetto del genere[2].

La scelta di realizzare una sala da concerti, per sopperire alla mancanza di spazi musicali in città, è attribuita al maestro Claudio Abbado che, nel giugno 2009 era stato in concerto all'Aquila. In particolare viene proposta l'ideale sostituzione della celebre sala Nino Carloni, posta all'interno del Forte spagnolo, con un nuovo auditorium temporaneo da realizzarsi nelle vicinanze. Per la copertura economica del progetto, lo studio di Renzo Piano decise di affidarsi alla provincia autonoma di Trento che aveva da poco finanziato la realizzazione del villaggio temporaneo di Onna[2].

La fase di progettazione ha inizio nel settembre 2009; l'Auditorium viene approvato un anno più tardi, nel 2010, ma il cantiere viene avviato solo nel marzo 2012. L'inaugurazione è avvenuta il 7 ottobre 2012 con un concerto dell'Orchestra Mozart guidata dal maestro Abbado, alla presenza del presidente della RepubblicaGiorgio Napolitano[5]; alla prima hanno partecipato, a sorpresa, anche l'attore Roberto Benigni e la moglie, Nicoletta Braschi.

L'Auditorium è costato complessivamente circa 6,7 milioni di euro, interamente coperti dalla provincia autonoma di Trento, mentre la progettazione preliminare ad opera del Renzo Piano Building Workshop è stata offerta a titolo gratuito

La sala dispone di un palco rialzato capace di contenere 40 musicisti circondato da una doppia platea caratterizzata da 8 gradoni sul lato sud e 2 su quello nord, per un totale di circa 250 posti a sedere (musicisti esclusi); in caso di necessità, i posti della gradinata ridotta (48) possono essere utilizzati dai coristi. La scenografia della sala, di colore rosso, richiama l'abete rosso con cui è stata realizzata parte della struttura. Anche le sedute sono in legno e rivestite in tela rossa.

All'interno della struttura, in sistema di pannelli acustici in legno garantiscono una perfetta acustica. Nei dintorni dell'Auditorium sono stati, inoltre, piantati circa 200 alberi per una cubatura di legno complessiva equivalente a quella utilizzata nella costruzione dell'edificio. 

da WIKIPEDIA