Gli eventi

IN CHOPIN

spettacolo

Gruppo e-Motion

Parco del Castello - il 18/07/2015 ore 21:30

Frederic Chopin,musiche
Marco De Alteriis,coreografia
Maria Teresa GrillI, costumi
Davide Rigodanza, disegno luci
Concetta Cucchiarelli, composizioni musicali
Marco De Alteriis, Kristin Furnes, Daniel Flores Pardo, Manolo Perazzi, Silvia Sisto, Viola Scaglione, interpreti



produzione: BTT con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Piemonte, della Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo e Iren Energia. Dal 2009 è compagnia residente della Lavanderia a Vapore, Centro di eccellenza per la danza di Collegno (Torino), voluto dalla Regione Piemonte e dal Comune di Collegno.  La Lavanderia a Vapore collabora con il Centre Chorégraphique National de Nantes  e con  Piemonte dal Vivo.

Nel comporre la coreografia Marco De Alteriis contrappone alle note di Chopin dolci o suadenti, brillanti o melanconiche, ma sempre classiche, una tecnica contemporanea graffiante, dove i danzatori lasciano esprimere il loro sentire attraverso l’ampiezza e la fisicità del movimento, facendosi trasportare in una dimensione immaginaria che sta al di sopra del rapporto pubblico/artista.” Il genio Chopiniano si esprime tanto nell’ampia dimensione quanto nella dimensione contenuta. Dove non c’é la danza, c’é la delicatezza, c’é il sentimento. Pochi altri compositori sanno ridere e piangere allo stesso tempo come lui, nei grandi come nei piccoli pezzi.”

Daniel Barenboim

Dove si svolge

Parco del Castello

Tutti gli spettacoli che si svolgono a Parco del Castello

Il parco del Castello e’ la zona verde che cinge il Forte Spagnolo. Un enorme parco alberato, autentico polmone verde cittadino.
Un parco realizzato attorno al castello cinquecentesco, la fortezza dell’Aquila che venne costruita nel corso di un grandioso progetto di rafforzamento militare del territorio avvenuto durante la dominazione spagnola in Italia meridionale nella prima meta’ del cinquecento.
Mai usato per scopi bellici, fu usato nel seicento come residenza del governatore spagnolo e poi come alloggio per i soldati francesi nell’ottocento e per i tedeschi nell’ultima guerra mondiale. Nel 1951 fu restaurato ad opera della Soprintendenza ai monumenti e gallerie d’Abruzzo e Molise. E’ sede del museo nazionale d’Abruzzo.
Danneggiato dal terremoto, non e’ ancora agibile.
All’interno del parco del Castello, entrando dalla Fontana Luminosa, dopo il sisma e’ stato costruito un Auditorium progettato dall’architetto Renzo Piano su idea di Claudio Abbado e finanziato dalla provincia autonoma di Trento. Questo per restituire alla citta’ uno spazio culturale a disposizione delle molteplici attività che si realizzano in citta’.